Come fare la valigia perfetta?

Argomenti del post

Quando si tratta di partire per le vacanze, una volta selezionato tutto ciò che vogliamo portare con noi sembrerebbe che il peggio sia passato. Tuttavia sono numerosi quelli che preferirebbero viaggiare coperti da un sacco piuttosto che fronteggiare la vista di una valigia vuota. In questo caso, basta avere un po’ di metodo. Se ti stai chiedendo come fare la valigia perfetta ecco qualche consiglio prezioso per te.

Alleati segreti della valigia perfetta: le packing list

come fare la valigia perfetta le packing list

È il momento di svelarvi l’ingrediente segreto della valigia perfetta. Ovvero, le packing list.

Con buona pace di chi crede che sia un affare che riguarda solo i maniaci compulsivi, c’è da ammettere che le liste hanno un grande potere:

Ci aiutano a non tralasciare niente: abbiamo preso il pigiama? Abbiamo dato alla portinaia le chiavi per annaffiare le piante?

Ci permettono di non dover tenere tutto a mente.

Ci alleggeriscono dallo stress da pre-partenza, entrando nel mood della vacanza in modo spensierato.

Possiamo farle cartacee, oppure possiamo avvalerci della tecnologia digitale sfruttando le potenzialità del nostro smartphone o di app dedicate come PackPoint, Packr o Preso Tutto (ma va benissimo anche il caro, vecchio foglio excel).

Sì, ma come si stila una lista nel modo corretto? Cominciamo col dire che la lista non dovrebbe mai essere unica ma divisa per tematica. Quante farne sta alle vostre esigenze, questi potrebbero essere solo alcuni esempi.

Liste essenziali o to do. Questo genere di liste comprende tutto ciò che è indispensabile per il nostro viaggio, con categorie simili a: cose da fare prima di partire, documenti, i-tech, beauty, medicinali e primo soccorso, tempo libero ed extra.

Liste specifiche. Sono tutte le liste che hanno specificatamente a che fare con il nostro viaggio, ad esempio: attrezzatura per il mare, per la montagna o per il trekking, lista articoli necessari per i bambini, indispensabili per eventuali animali che viaggiano con noi.

Personalmente mi piace pianificare tutto ciò che indosserò durante i viaggi, giorno per giorno: dopo aver deciso gli outfit, creo una lista dei vari capi e accessori necessari dividendoli per categorie.

La valigia perfetta: timeline essenziale

Che disponiamo di due settimane o di tre giorni, la nostra timeline deve partire dai preliminari, ovvero: scelta della valigia, controllo della validità dei documenti necessari per il viaggio e dell’itinerario. Iniziamo poi a concentrarci sulla scelta degli outfit: controlliamo il meteo, componiamo i look in base a clima e programma di viaggio. 

La fase successiva prevede di fare delle prove, per verificare che i capi siano a posto: dovremmo – a questo punto – essere ancora in tempo per portare in lavanderia il nostro pantalone preferito o per attaccare quel bottone saltato. Solo dopo passeremo alla scelta degli accessori in abbinamento ai look scelti. Verifichiamo che tutto sia pulito e in buone condizioni. 

Poco prima della prima della partenza sarà il turno del focus beauty: scegliamo l’essenziale per il make-up e controlliamo di avere tutto nelle giuste quantità. In caso avessimo solo un bagaglio a mano potremmo ad esempio pensare ad approntare le mini size dei nostri prodotti beauty preferiti. Dedichiamoci inoltre a eventuali trattamenti di bellezza come cerette o sedute dal parrucchiere. Ultima cosa da fare, prendersi cura degli extra: apparecchi i-tech, libri o riviste da portare, snack per il viaggio o altro. Ricordiamo di tenere sempre un giorno (idealmente quello prima della partenza) di “buffer”: servirà per riempire la valigia, sbrigare le ultime commissioni e ritagliarci qualche momento di relax.

Alleati strategici per una valigia perfetta

Ci sono poi degli accessori che possono facilitare enormemente la vita. Set beauty, sacchetto in stoffa per le scarpe, laundry bag, folding board e packing cubes sono gli alleati preziosi per comporre nel modo più ordinato il nostro bagaglio. Se volete vedere la mia lista di accessori preferiti la trovate qui. Inoltre un piccolo trick che mi torna molto utile quando viaggio con la famiglia è distinguere i packing cubes con colori diversi (rosa quelli della bimba, azzurri quelli del bimbo, blu scuro i miei) e applicare delle etichette.

Il tocco di classe in più? Inserire all’interno della valigia un sacchetto profumatore: in questo modo eviteremo che i nostri capi abbiano un cattivo odore una volta tirati fuori dalla valigia.

Una buona abitudine è anche quella di applicare su ogni bagaglio un’etichetta con nome e cognome o un segno distintivo: così saremo sicuri di individuare il nostro bagaglio con più facilità.

Infine, meglio aggiungere un bagaglio al volo di ritorno che negare la possibilità di portare eventuali acquisti. Per questo, se ne abbiamo la possibilità, ricordiamoci di inserire una borsa di nylon vuota da riempire con tutto ciò che non riusciamo a far stare in valigia.

Come si riempie la valigia nel modo corretto?

Abbiamo stilato le nostre liste e selezionato le valigie. Siamo pronti per riempire i nostri bagagli.

Scelto il luogo della nostra packing station, predisponiamo tutto ciò che vogliamo portare con noi in base alle liste stilate. Cominciamo pulendo l’interno e l’esterno della valigia, inserendo le scarpe dentro le custodie e piegando i capi con l’aiuto del folding board, in questo modo sarà più facile riempire in modo ordinato i diversi packing cubes.


I pantaloni vanno piegati in 2 o in 3, seguendo le pieghe o arrotolandoli. Le cinture si inseriscono arrotolate o stese per il lungo. Se portiamo con noi diverse camicie disponiamole in modo da non sovrapporre i colletti, inserendo delle calze nel colletto per mantenere la forma. Abbottoniamo e pieghiamo le maniche verso l’alto di giacche e vestiti, inserendoli per ultimi in modo da stropicciarli il meno possibile. Suddividiamo i prodotti beauty per categorie inserendoli in bustine morbide: in questo modo sarà più facile usarle per riempire gli spazi inutilizzati rimasti.

La valigia va composta per strati. Le cose più pesanti come scarpe, borse, pantaloni e maglie, vanno disposte sul fondo della valigia. Sopra questo primo strato inseriamo i pesi medi: loungewear, pigiama e top. Infine, in alto mettiamo le cose che sarà necessario raggiungere per prime come l’outfit per il nostro arrivo. Come ultimo strato poniamo una salvietta di spugna in modo da proteggere i capi e compattare tutto il contenuto.

Suddividiamo la valigia mettendo da una parte tutto l’abbigliamento e dall’altra tutti gli accessori. La valigia non va mai riempita troppo in modo da evitare che i capi arrivino stropicciati, per questo motivo è meglio indossare i capi e gli accessori più ingombranti per la partenza.

Al nostro arrivo, se possibile, disfiamo subito la valigia riponendo i capi nell’armadio. Arieggiare gli abiti è il modo migliore per distendere le false pieghe.

La valigia perfetta: focus bagaglio a mano

Un discorso a parte va fatto per il bagaglio a mano. Soprattutto se partiamo con l’aereo e abbiamo imbarcato una valigia è essenziale pensare al contenuto del nostro bagaglio a mano in modo strategico. Inseriamo almeno due look, più una piccola selezione di underwear e tutto ciò che vogliamo avere con noi all’arrivo.

Soprattutto se partiamo in aereo è meglio stratificare il contenuto del bagaglio in modo intelligente tenendo a portata di mano: documenti, tutti i liquidi e gli apparecchi elettronici come il Pc. Se il viaggio sarà particolarmente lungo consideriamo anche la possibilità di portare con noi un piccolo kit Spa per rinfrescarci, contenente prodotti come: acqua spray, salviette struccanti e crema idratante.

Ora non rimane che indossare il nostro look da viaggio, scegliendo capi in buoni materiali che permettano un’ottima traspirazione. Prediligiamo un abbigliamento confortevole e leggero in modo da poter creare degli strati che si abbinano facilmente tra di loro, da mettere o togliere al bisogno e siamo pronti per partire.

Vorresti conoscere tutti i segreti per creare una valigia con stile? Trovi tutto questo e molto di più se segui il mio Corso di Eleganza Moderna

Se ti piacciono i miei contenuti, seguimi anche su Instagram @elisa_motterle

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.