Dio salvi i modelli

Argomenti del post

…E anche lo Stato faccia la sua parte!

Credo che il comune dovrebbe adottarne qualche centinaio, usando i fondi destinati all’arredo urbano.

Questo articolo ha 4 commenti.

  1. Melkor78

    >Preferirei lavorare in una ditta di spurghi piuttosto che fare il modello, però non mi dispiacerebbe "poter" fare il modello 😉 X

  2. anonimo

    >protetti e salvaguardati come beni di pubblica utilità direi!!!!

    per le milanesi e (i milanesi interessati al genere ovvio) non vi fate scappare David Gandy domenica 13 gennaio al primo piano de La Rinascente Duomo di Milano, nello spazio riservato a Dolce & Gabbana Underwear, la nuova linea di intimo della Griffe.

  3. anonimo

    >Io sono un modello e sono d'accordo con te, mi piacerebbe molto essere sovvenzionato dal governo per andare in giro tutto il giorno.

  4. anonimo

    >A lavorare, che vadano a lavorare!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.